“Profughi hanno bisogno di sesso”, pornostar si offre: “Stato mi paghi e li soddisfo tutti io”

Condividi!

La sinistra ha un nuovo riferimento culturale dopo Valentina Nappi.

Altrimenti, dice lei e i cultori dell’accoglienza, stuprano le vostre figlie, mogli e sorelle

VERIFICA LA NOTIZIA
Tal Viky Moore, 48 anni, ex attrice porno e prostituta d’alto bordo, nata e residente a Torino, si offre: “Ci sono tantissimi immigrati e rifugiati africani e non che arrivano in Italia. Lo Stato dà loro vitto, alloggio, cure mediche ma non pensa ad un altro aspetto che è altrettanto importante: ossia la sessualità che a mio avviso è importante quanto bere, dormire, respirare e mangiare. Io mi offro a questi poveri ragazzi per soddisfare le loro pulsioni sessuali, do la mia disponibilità allo Stato italiano ma per questo servizio ovviamente voglio essere retribuita, perché la mia si è una missione ma è anche un lavoro”.

Quando abbiamo letto la notizia non ci credevamo. Siamo così andati a cercare il profilo sociale. Ed è vero.

Delirante:

“Alcuni ragazzi stranieri che vengono in Italia violentano donne o si manifestano violenti e maneschi e, secondo me, il tutto è riconducibile alle problematiche inerenti ai rapporti intimi. Se questi giovani e prestanti ragazzotti venissero soddisfatti sicuramente questi atti di violenza (che sono assolutamente da condannare e non giustificabili) diminuirebbero drasticamente. Quindi faccio un appello al Ministero che si occupa di ciò: io sono disponibile a girare l’Italia nei centri per migranti. Le istituzioni mi contattino, però, per decidere modalità e retribuzione”.

Insomma, lei si offre per ‘calmarli’ a pagamento.

“Ho fatto spettacoli e film ma questo mondo ora è alla fame e, quindi, mi sono reinventata escort. Per i miei numerosi fans sono disponibile a “spettacoli privati”, chiamiamoli così…in fin dei conti io offro un servizio per far star bene le persone. Sono una sorta di psicologa e massaggiatrice, ma un po’ più spinta..”

Noi preferiremmo investire in qualcosa di più a lungo termine: tipo pagare Edward mani di forbice. Manderemmo lui in tour per i centri di accoglienza. E Viki Moore a lavorare nelle case di riposo.




12 pensieri su ““Profughi hanno bisogno di sesso”, pornostar si offre: “Stato mi paghi e li soddisfo tutti io””

  1. Decisamente meglio Edward mani di forbice per le spingarde di colore. Scavino una buca nella sabbia se non riescono a controllare il testosterone, possibilmente sabbia dei loro paesi visto che dopo la decolonizzazione non hanno nemmeno la scusa per fare i piangina che sarebbero ‘oppressi’ dall’uomo bianco.

      1. Si scambieranno i ceppi allora! Perché l’aids è endemico in africa, come tutti gli altri morbi che ci portano, tbc, malattie esantematiche devastanti (altro che il nostro pruriginoso ma innocuo morbillo!) lebbra, meningite, persino le zanzare si sono trasformate in killers micidiali, pungendo prima loro ci trasmettono virus e parassiti che nemmeno immaginiamo. Avete mai visto casi di elefantiasi? È un parassita trasmesso dalle zanzare, non c’è cura e gli arti crescono a dismisura trasformando le gambe in mostruose appendici pachidermiche. Beh potremmo stare qua sino a domani ad elencare le raccapriccianti patologie che ci possono trasmettere. Maledetti!

  2. Sì certo facciamoli anche una sega prima di scendere dai barconi…o meglio una evirazione. O ghigliottina se si permettono di fare violenza sessuale…ma stiamo superando ogni ragione logica umana in questi cazzk di Negri. Hanno rotto k proprio le palle tutti quanti..non si sente parlare che di ..accoglienza… migranti… accoglienza… integrazione…e basta. Basta hanno rotto il cszzk

  3. Con tante famiglie italiane in miseria che x lo stato rosso possono morire x strada sono proposte da fare?Ma vaffanculo!Vai con quelli che ti pigli tanti virus da diventare un’arma batteriologica.Si facciano il carretto tra loro se hanno i pruriti!

  4. Ci sono anche centinaia di migliaia di giovani italiani disoccupati, che non hanno la possibilità di pagare una prostituta, a loro Viki Moore non ci pensa?

    Comunque, come al solito, si tende sempre a fornire qualsiasi giustificazione sui comportamenti negativi tenuti questi falsi profughi africani. Che sono inevitabili, perché l’obiettivo principale di costoro é fare il ratto delle bianche, altrimenti non verrebbero qui solo maschi.

  5. La cosa sconvolgente è che ormai l’unica forma di lucro sia dare il culo ai negri e neanche più le puttane riescono a fare due soldi. La Nazione vive il momento più nero dall’armistizio di Cassibile, bisogna rialzarsi in piedi!

    Una Patria, dal Rodano al Carnaro.

Lascia un commento