Vivono in hotel e spacciano: richiedente asilo arrestato 3 volte e mai espulso

Condividi!

Sono richiedenti asilo, vivono in hotel a spese dei contribuenti, e per integrare la paghetta spacciano.

VERIFICA LA NOTIZIA

È l’identikit dei profughi denunciati dalla questura di Frosinone per detenzione di droga ai fini di spaccio. Ma avviene lo stesso in tutta Italia.

Due gambiani di 28 e 20 anni e un ghanese di 23 anni, sono stati sorpresi dagli agenti delle volanti. Se il ghanese risulta ospite in un appartamento nella zona bassa del capoluogo, gli altri due sono in un albergo di Fiuggi. Liberi – almeno stando alle indagini – di muoversi liberamente per la provincia, contattare i fornitori di droga e rivenderla.

Peraltro – particolare più preoccupante – i giardinetti dello spaccio sono vicini a una scuola materna e al centro anziani.

Gli stranieri sono stati fermati e accompagnati negli uffici della questura. Gli accertamenti effettuati hanno consentito di verificare che tutti tre sono richiedenti asilo. Alla fine sono stati denunciati. Lo straniero che risiede a Frosinone era già stato fermato altre volte per lo stesso motivo.

Ma è ancora in hotel a spese nostre!




Lascia un commento