Profugo nudo assalta palazzo all’alba, calci al portone: condomini spaventati

Condividi!

Un africano completamente nudo attacca a calci il portone di un palazzo, continuando a suonare il citofono: all’alba. Terrorizzando i residenti. È la scena che si sono trovati di fronte questa alle 5 di questa mattina i carabinieri di Savona.

VERIFICA LA NOTIZIA

Erano stati gli abitanti del palazzo, ovviamente spaventati, a chiedere il loro intervento. L’immigrato, che era in preda a uno stato definito dai media di ‘agitazione’, è stato poi identificato per un profugo ghanese di 25 anni e quindi ricoverato al San Paolo con un trattamento sanitario obbligatorio.

Come può, un ghaese, essere profugo? Questi sono gli scarti che il Pd ha trasformato in ‘profughi’ per foraggiare le coop. Urge un rimpatrio di massa. Urge qualcosa di più deciso di quello che sta avvenendo. Ovviamente, dipenderà anche dal risultato di domani.




Un pensiero su “Profugo nudo assalta palazzo all’alba, calci al portone: condomini spaventati”

  1. Il risultato di domani sarà fondamentale, purché la maggioranza dei torpidi baciapile bergoglioni e dei caproni dall’occhio velato esca dallo stato larvale e realizzi (… sarà mai?) di avere ormai il c… a un passo dalla graticola.

Lascia un commento