“Il favoloso mondo di Amelie”, regista rifiuta sequel perché “Parigi ora è brutta”

Condividi!

Jean-Pierre Jeunet, regista e sceneggiatore, ha raccontato di essere stato contattato più volte per la realizzazione di una serie basata sul suo più celebre film Il favoloso mondo di Amelie e di essere stato sempre lui a rifiutare ogni proposta del genere.

“Non sarebbe una buona idea – ha spiegato Jeunet – non ci sarebbe lo stesso cast di attori, il budget a disposizione sarebbe più basso e quindi il risultato sarebbe peggiore. In più girare a Parigi in questo momento è impossibile perché per le strade è pieno di cantieri, Parigi è brutta ora. Quindi no, non farò né un sequel né una serie ma un falso documentario con ogni documento declassificato”.




Lascia un commento