Marocchino attacca agenti, si denuda: no espulso perché è criminale – VIDEO

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Le urla, gli spintoni, il parapiglia e poi, quando già erano arrivate tre Volanti della Questura e una pattuglia della Finanza, lo spogliarello in mezzo alla strada e le testate contro l’auto della polizia. E’ stato un sabato sera alquanto movimentato quello di ieri, 19 gennaio, in via Magnolfi, due passi dal Duomo. Una scena che si è svolta davanti a decine di persone che erano in centro per trascorrere la serata e che alcuni residenti hanno immortalato nei video che nel giro di poco sono diventati virali sui social.

Protagonista un marocchino che intorno alle 22.30 ha iniziato a litigare con un’altra persona di fronte al bar Andrei, come si vede nel primo video e poi, in un crescendo, ha dato in escandescenza, non curante della presenza delle forze dell’ordine. Il secondo video fa vedere l’esagitato, in mutande nonostante la temperatura bassa, che comincia a prendere a testate il finestrino di una Volante e viene poi trattenuto a fatica dai poliziotti e dai finanzieri, che cercano in ogni modo di impedire che il giovane si faccia del male.

Alla fine lo straniero è stato bloccato e preso in consegna dai poliziotti. L’uomo è stato portato in Questura e identificato: si tratta di un irregolare in Italia, con alcune pendenze giudiziarie in atto e pertanto non è stato possibile portarlo in un centro per l’espulsione. Secondo quanto ricostruito dagli agenti, la lite è nata per motivi sentimentali e ha coinvolto anche due donne che si trovavano con i due litiganti. Il marocchino è stato quindi denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.




2 pensieri su “Marocchino attacca agenti, si denuda: no espulso perché è criminale – VIDEO”

Lascia un commento