Nigeriano si rifiuta di pagare le bollette e distrugge il Punto Enel

Condividi!

Stamattina un 38 enne nigeriano residente in città da diversi anni, ma irregolare sul territorio nazionale poiché colpito da diniego del rinnovo del permesso di soggiorno, è entrato nel “Punto Enel” di Asti e ha iniziato a distruggere gli arredi dell’ufficio lanciando le suppellettili contro clienti e dipendenti.

VERIFICA LA NOTIZIA

Per sfuggire alla violenza dell’energumeno africano, clienti e dipendenti sono stati costretti a rinchiudersi nel bagno, da dove hanno chiesto l’aiuto dei Carabinieri.

I militari hanno bloccato il nigeriano che per garantirsi la fuga li aveva aggrediti.




2 pensieri su “Nigeriano si rifiuta di pagare le bollette e distrugge il Punto Enel”

Lascia un commento