Clandestini assaltano frontiera Usa, respinti con lacrimogeni

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Circa un centinaio dei 1.500 clandestini arrivati nella carovana dall’America centrale e bloccati a Tijuana, in Messico, ha assaltato la barriera di confine tentando di entrare negli Usa durante la notte di Capodanno.

Il branco è stato respinto con il lancio di lacrimogeni. I clandestini farebbero parte della carovana partita il 13 ottobre dall’Honduras.




Lascia un commento