Algeria, navi Marina bloccheranno emigrazione

Condividi!

Il capo di Stato maggiore dell’Esercito algerino e vice ministro della Difesa, Ahmed Gaid Salah, ha deciso di mobilitare le truppe della Marina per arginare il fenomeno dell’immigrazione clandestina.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il generale ha incaricato il comandante delle forze navali di adottare misure rigorose e controllare la costa algerina per dissuadere potenziali migranti clandestini. Il quotidiano algerino “Echorouk” ha appreso da fonti ufficiali che alla fine del 2018, Gaid Salah ha dato istruzioni urgenti al generale Mohamed Larbi Haouli, raccomandando la necessità di rafforzare le misure di controllo lungo la costa per sventare qualsiasi tentativo di migrazione illegale.

Notizia fondamentale per bloccare gli sbarchi di clandestini algerini in Sardegna.

Inoltre, ha raccomandato che ci sia un coordinamento con la polizia criminale nazionale della gendarmeria per svelare e smantellare le reti di contrabbandieri di migranti clandestini via mare.

Secondo le indagini condotte in questa direzione, “il fenomeno è aumentato a seguito del coinvolgimento di nuove reti mafiose specializzate nella tratta di esseri umani e concentrate principalmente sulla costa occidentale del paese”.




Lascia un commento