Turisti armati di bastoni assaltano campo nomadi dopo furto

Condividi!

Una ventina di turisti armati di bastoni si sono presentati all’ingresso del villaggio degli zingari Sinti per riavere la refurtiva sottratta dagli ospiti del campo nomadi: uno smartphone che il GPS indicava essere proprio tra i Sinti.

Che cazzo ci stanno a fare i campi nomadi in Italia, a che punto è lo sgombero di massa, Salvini?

VERIFICA LA NOTIZIA

Per sfortuna l’intervento immediato della polizia, con tre Volanti, poi supportata anche da due pattuglie dei carabinieri, ha evitato la resa dei conti. Purtroppo il popolo (in questo caso turisti, ma è la stessa cosa) è tenuto a bada da uno Stato che, lungi dal proteggere la maggioranza che lavora e si comporta bene, protegge i delinquenti.

A scatenare la rabbia degli atleti, arriva da tutta Europa a Venezia per la Venice Marathon, il furto nei loro camper da parte degli zingari.

Alla fine il telefono è stato recuperato dagli agenti e uno degli ospiti del campo denunciato.




Un pensiero su “Turisti armati di bastoni assaltano campo nomadi dopo furto”

Lascia un commento