Salvini chiude porti a un’altra Ong: nave Astral respinta

Condividi!

Dopo l’Aquarius e la Lifeline, prosegue con la linea dura sui clandestini. Porti chiusi anche alla nave Ong Astral: “In ragione della nota formale del ministero dell’Interno, che adduce motivi di ordine pubblico, dispongo il divieto di attracco nei porti italiani per l’Astral, in piena ottemperanza dell’articolo 83 del Codice della Navigazione”, spiega in una nota il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli.




Lascia un commento