Romeo, il robot che sostituirà gli immigrati badanti

Condividi!

Una delle tesi bizzarre dei fanatici dell’accoglienza per difendere l’immigrazione, imboccati dai ricchi editori che li finanziano e li posseggono, è quest:

In #Usa la politica di #Trump mette a rischio l’#assistenza da parte dei #caregiver…

Posted by HealthDesk on Thursday, February 8, 2018

Chi si occuperà degli anziani!

Prima di tutto, uno Stato serio potrebbe decidere di espelle tutti tranne quelle poche decine di migliaia che si occupano degli anziani. Ma, inoltre, magari se ne occuperebbero le disoccupate italiane che potrebbero venire pagate in modo adeguato, con anche sovvenzioni pubbliche.

E poi, c’è il futuro:

Romeo, il robot per anziani dal 2019 sul mercato

robot-per-anziani_Tra gli umanoidi che aspirano a imporsi come badante robot per anziani c’è anche Romeo, un umanoide ancora in fase di sperimentazione frutto di una collaborazione internazionale, tra aziende di robotica ed enti di ricerca.

Altro un metro e 40 centimetri, Romeo è stato pensato proprio per la famiglia, per dare assistenza agli anziani o a chi ha perso la propria autonomia. È capace di aprire le porte, salire le scale, afferrare gli oggetti su un tavolo. Si stima che già dal 2019 possa essere in vendita per gli ospedali e le case di riposo.

Per saperne di più puoi leggere: Romeo robot, il robot badante che assiste gli anziani




Lascia un commento