Iran, Guardia Rivoluzionaria spara: ci sarebbero morti



Condividi!

Iran. La polizia ha sparato per disperdere una manifestazione a Doraud, nella provincia di Loerstan. Nella sparatoria sarebbero morte almeno sei persone.

Le manifestazioni si susseguono da giorni in tutto il Paese. Potrebbe essere l’ennesimo tentativo di destabilizzare un Paese prima di colpirlo militarmente. E’ strano che le rivolte non capitino mai in Paesi alleati del deep state americano come, ad esempio, l’Arabia Saudita, molto più repressiva e medievale dell’Iran.

Ma a complicare la faccenda il fatto che nel mirino dei manifestanti è finito il governo riformista. Diverse persone che hanno partecipato ai cortei avrebbero urlato “a morte Rhouani”, il leader dell’ala riformatrice del regime degli ayatollah.

Gli agenti della Guardia Rivoluzionaria avrebbero aperto il fuoco contro chi sfilava per le strade. I siti web dell’opposizione (?) mostrano i video di migliaia di persone che protestano con manifestazioni di notte.

Dopo gli spari la folla avrebbe dato alle fiamme alcune caserme:

Ci sono state anche contromanifestazioni dei fedeli al regime degli ayatollah.



Lascia un commento