Barchini salpano da porto occupato da ISIS, ‘contenuto’ scaricato in Sicilia

Condividi!

Due uomini, un gambiano ed un somalo, sono stati fermati dagli uomini del Gruppo interforze di contrasto all’immigrazione clandestina della Procura di Siracusa perché ritenuti gli scafisti delle due piccole barche partite da Sabrata, zona della Libia già occupata da ISIS, con a bordo diversi giovani maschi islamici abbordati da nave Sirio della Marina militare italiana e giunti ieri al porto commerciale di Augusta. Ricordiamo l’allarme dei servizi sui terroristi islamici in fuga.
A bordo della nave della Marina, 576 clandestini e il cadavere di un somalo trovato su un gommone. Non buttano via nulla. Gli extracomunitari sono stati rimorchiati dai cuckold in mare in sette distinti interventi.

Tutti i rimorchi sono stati effettuati sabato scorso in acque libiche, le sette imbarcazioni sono partite insieme dalle coste libiche. Un’opera di colonizzazione islamica.




Lascia un commento