GOLPE TURCO DEBORDA IN ITALIA: ATTENTATO A MODENA

Condividi!

Quando importi immigrati, importi anche le loro faide. Nella notte a Modena è stato appiccato un incendio fuori dalla sede dell’associazione Milad di via delle Suore, fondata diversi anni fa da un gruppo di immigrati turchi. Il rogo ha intaccato le finestre dello stabile, situato al civico 143 e sono dovuti intervenire i vigili del fuoco, che hanno trovato tracce di liquido infiammabile, e la polizia con la Digos e la Volante, che stanno verificando se ci sono relazioni con il tentativo di colpo di stato in Turchia. In quel momento nel palazzo era presente uno studente.

L’assessore comunale di Modena al Welfare, che non è molto sveglio, tal Giuliana Urbelli, ha espresso “solidarietà e vicinanza per i fatti accaduti al centro, luogo di incontro e dialogo tra culture e religioni diverse, e all’intera comunità turca del nostro territorio in queste ore in cui cresce la preoccupazione per i fatti avvenuti in Turchia, dove molte delle persone che vivono a Modena conservano legami”. Buonanotte.




Lascia un commento