FERMO: LA FOTO DELL’AGGRESSIONE AFRICANA CON IL PALO

Condividi!

Intanto, l’avvocato di Amedeo Mancini, Francesco De Minicis, all’uscita dalla visita medica al suo assistito accusato di omicidio preterintenzionale con l’aggravante della finalità razzista, ha raccontato ai taccuini di aver visto sul corpo del 39enne fermano diversi ematomi, tra i quali quelli dei morsi al braccio ricevuti dalla neo-profuga e pensionata:

aggressione-fermo-650x488




Lascia un commento