CENTRALE NUCLEARE INFETTATA DA VIRUS, PAURA ISIS

Condividi!

L’impianto nucleare di Gundremmingen nel sud della Germania è stato compromesso da virus informatici, compresi quelli che consentirebbe agli aggressori accesso remoto alle attrezzature per la movimentazione di barre di combustibile nucleare.

I virus, noti come W32.Ramnit e Conficker, sono stati scoperti presso l’impianto, che si trova a nord ovest di Monaco di Baviera.

W32.Ramnit ha il potenziale di dare a chi lo ha lanciato il controllo di un sistema quando questo è connesso a Internet ed è stato progettato per rubare i file dai computer infetti.

Il virus potrebbe essere utilizzato da gruppi come lo Stato islamico per ottenere segreti nucleari, o per causare danni ad una centrale nucleare. Dal più ‘semplice’, renderla inutilizzabile causando blackout elettrici; al più disastroso.

Tuttavia, i funzionari hanno detto che la centrale è stata isolata da internet e, pertanto, non era vulnerabile agli attacchi per l’accesso remoto.




Lascia un commento