Stupri in piscine svedesi: arrivano agenti in uniforme a pattugliare i bagni!

Condividi!

In una piscina di Eriksdal, quartiere popolare di Stoccolma, le vasche sono state segregate dopo lo stupro di una ragazzina nel bagno della struttura. Lo stupro è avvenuto ai primi di Gennaio, ne dà notizia il giornale locale Expressen.

L’anno scorso ci sono stati 14 denunce alla polizia per molestie sessuali ai danni di bambine e ragazzine.
La situazione è talmente grave, che la polizia ha annunciato l’invio di agenti in uniforme a pattugliare la piscina.




Lascia un commento