Finanziare Renzi conviene: Farinetti si ‘mangia’ l’Expo2015

Condividi!

All’epoca si accontentò di un ristorante a Firenze, ma era solo un antipasto

Appalti assegnati senza gara, lo denuncia la Corte dei conti. E’ il caso di Farinetti e la sua creatura: Eataly. Il finanziatore di Renzi sarà presente con due padiglioni di 8mila metri quadri con venti ristoranti, uno per regione.

Piero Sassone, presidente di Icif (Italian culinary institute for foreigners) ha presentato al presidente dell’Autorità anticorruzione Raffaele Cantone, un esposto in cui denuncia irregolarità nell’assegnazione del padiglione Italia: “Ma è possibile che a Eataly siano stati dati due padiglioni senza gara? Cantone e il Bureau international des Expositions non hanno niente da eccepire?”.

Supermercati invece, affidati a Coop. Peccato, Buzzi sia in carcere.




Lascia un commento