IUS SOLI: “Danimarca non è il mio Paese”

Condividi!

“La Danimarca non è il mio paese. Il Paese dei musulmani è il califfato e Inshallah ci sarà presto un attacco anche qui. La Danimarca dovrebbe prepararsi. Si tratta di una guerra aperta ora. ISIS ha detto che tutti gli infedeli devono essere combattuti. Essi dovrebbero essere eliminati e presto sarà la volta della Danimarca”.

Parole di un ‘nuovo svedese’, un 27enne nato e cresciuto in Danimarca. Nel perfetto stile Ius Soli.

L’islamico individuato con le iniziali O.A ha combattuto in Siria per lo Stato islamico (IS), prima di tornare in Danimarca, dove ha rilasciato queste ovvie dichiarazioni in un’intervista.

“La mia battaglia si trova in Siria. Ma non si sa mai, fratello. Il profeta ha detto che Allah gli ha mostrato la parte orientale e occidentale del mondo e che dovrebbero essere unite in un califfato. Quindi, la Danimarca potrebbe avere il suo turno presto”, ha concluso.




2 pensieri su “IUS SOLI: “Danimarca non è il mio Paese””

Lascia un commento