Commesse col velo e carne halal: Coop si dà allo sgozzamento rituale degli animali

Condividi!

Coop, commesse col velo e carne per i musulmani

Coop, commesse col velo e carne per i musulmani                     

ATTENZIONE: L’ARTICOLO RIPERCORRE UNA VICENDA DEL 2010                     

La Coop, che fingendosi una cooperativa non paga tasse, ora si dà allo sgozzamento rituale e barbaro di poveri animali.

E’ stato inaugurato oggi nell’Ipermercato Coop a Roma una zona dedicata a carni ‘Halal’.

Le carni halal sono ‘certificate’ dagli imam: devono essere state macellate con uno specifico procedimento eseguito solo da individui maschi di religione musulmana, e sgozzate con il taglio netto della vena giugulare dell’animale – senza stordimento – fino al totale dissanguamento.

Una pratica barbara che causa una sofferenza inutile all’animale, e che poi viene applicata anche agli uomini.

Nello spazio dell’ipermercato in via Casilina, le commesse dovranno indossare il velo.

C’erano una volta le femministe e gli animalisti. Ora dormienti.

Seppellito il marxismo, che aveva diversi lati positivi, ai suoi orfani resta solo il business.  Dei diritti delle donne non gliene frega nulla. Della sofferenza degli animali nemmeno.

Quello che conta è il business.

La macellazione degli animali non è una cosa ‘carina’ in sé, ma nei paesi civili avviene previo stordimento dell’animale, che non soffre.  La pratica islamica invece, prevede che il macellaio sgozzi la bestiola che ‘annusa’ la morte per tutto il tempo della preparazione.

E rimane viva per tutto il tempo del dissanguamento.

*LA NOTIZIA E’ DEL 2010, ED ERA STATA PUBBLICATA SU UN NOSTRO BLOG. DA ALLORA LE COSE SONO PEGGIORATE.

L’ABBIAMO SCELTA PERCHE’ SARA’ LA PRIMA PUNTATA DI UNA SERIE DI INCHIESTE SULLA MACELLAZIONE HALAL IN ITALIA




Lascia un commento