Dietro i siti anti-bufala? Un puttaniere, una porno-attrice e una drogata



Dei cosiddetti siti anti-bufala italiani sappiamo chi c’è dietro. Essenzialmente un clandestino, un gioielliere e diversi lunatici. A contatto con la Boldrini.

Ma chi c’è dietro il sito che li ha ispirati a livello internazionale, quello finanziato da Soros che Facebook utilizzerà per decidere quali notizie presenti sul social network sono o meno bufale, Snopes.com?

Il suo ideatore è accusato di avere utilizzato i fondi raccolti per il sito in prostitute:

Ora un'indagine DailyMail.com rivela che i fondatori di snopes.com, ex marito e moglie di David e Barbara Mikkelson, sono coinvolti in una disputa legale lunga e amara sulla scia del loro divorzio. Da allora ha risposato, a un ex attrice porno scorta e che è uno dei membri dello staff del sito.
Un’indagine  del DailyMail rivela che i fondatori di snopes.com, ex marito e moglie David e Barbara Mikkelson, sono coinvolti in una disputa legale sui soldi raccolti per il sito.
Da allora lui si è ha risposato, con una ex attrice porno che è ora diventate un membro dello staff del sito.

3b732fd500000578-0-image-a-1_1481918005219

Un’altra collaboratrice è una porno-blogger che si fa chiamare ‘Vice Vixen’, al secolo Kim LaCapria, che ha ammesso di fare uso di marijuana mentre ‘sbufala’ le notizie su Snopes.com

Quindi abbiamo uno che utilizza i fondi raccolti in rete per andare a puttane. Una porno attrice. E una drogata. Questi sarebbero i personaggi scelti da Facebook per decidere cosa è vero o falso. Strabiliante. Stupefacente forse è più adatto.



Lascia un commento