Parma: un centinaio di “profughi” in case popolari

Condividi!

Appartamenti in pieno centro storico a canone agevolato per i finti profughi: è l’operazione business della onlus a pagamento «Svoltare» concordata con Prefetto e sindaco Pizzarotti.

Intanto, sono previsti nuovi arrivi in città, direttamente dalla Libia.

Il piano Pizzarotti-Prefetto prevede di ‘sistemare’ circa un centinaio (il numero esatto non è stato indicato) di clandestini africani in case popolari – questo significa ‘canone agevolato’ – nelle zone centrali della città.

Grillo, liberaci del vendoliano mascherato Pizzarotti.




Lascia un commento