Siria: questo è un profugo vero, e non sbarcherà mai – FOTO

Condividi!

NOTATE LA DIFFERENZA CON I SEDICENTI ‘SIRIANI’ BELLI PASCIUTI CHE SBARCANO? PENSATE SI LAMENTEREBBE COME FANNO I FALSI PROFUGHI CHE MANTENIAMO, DEL CIBO DEGLI HOTEL DOVE LI OSPITIAMO?

Prima della guerra, prima della rivoluzione islamica sobillata e finanziata da Usa e Ue per rovesciare il governo siriano, la Siria era uno dei luoghi nel Vicino Oriente più avanzati. Sicuramente molto più avanzato dell’alleato occidentale, la ISIS-simile Arabia Saudita.

siriaghouta
Oggi i suoi bambini sono ridotti così. E questo la dice lunga su quelle che sono le responsabilità, e anche sulle menzogne che ci raccontano riguardo i falsi profughi. Questi sono i profughi, e state certi che qui non arrivano. Qui arrivano i ricchi, le classi elevate della popolazione islamica, quelli che simpatizzano per gli estremisti islamici, non certo quelli che muoiono di fame.

ORA I ‘SIRIANI’ CHE SBARCANO:

Notate si, la ‘sottile’ differenza tra quelli che ci dicono essere ‘profughi’, e quelli che, invece, lo sono davvero e quindi, proprio per questo, i soldi per pagare trafficanti non ne hanno?

20170103 Verona Proteste di profughi ospiti dell'ostello di Santa Chiara  Foto Angelo Sartori    - 20170103 Verona Proteste di profughi ospiti dell'ostello di Santa Chiara - fotografo: sartori

protesta-immigrati-cibo

Non sarebbe più umano respingere i falsi profughi – quasi tutti africani – e i soldi che si risparmiano per tenerli in hotel di lusso destinarli ad aiutare bambini come quello della foto?
Si, lo sarebbe, ma poi i ‘caritatevoli’ come guadagnerebbero? Le associazioni, le coop, le caritas?

I profughi che fuggono dalle guerre, non sono ‘preparati’, fuggono nel posto più vicino, via terra. Poi, ci sono i clandestini che, sfruttando la demenza occidentale, ‘fanno i profughi’: ma si erano preparati da anni per partire.

*Le foto sono state diffuse da alcune organizzazioni locali




2 pensieri su “Siria: questo è un profugo vero, e non sbarcherà mai – FOTO”

  1. Pingback: Anonimo

I commenti sono chiusi.