Kyenge ‘tedesco’: “Cantare inni islamici nelle chiese”

Condividi!

Il crescente movimento anti-islamico PEGIDA che sta prendendo piede in Germania, preoccupa i politici ‘tedeschi’.

Omid Nouri Pour, immigrato islamico e membro dei Verdi tedeschi eletto al parlamento, ha detto al giornale Bild che “sarebbe un grande segno di pace se nelle chiese venissero intonate canzoni islamiche per per le feste del Natale”.

La proposta è stata colta al balzo dalle associazioni islamiche e dal partito alleato del PD all’Europarlamento, la SPD.

A seguito delle polemiche suscitate, l’islamico ha accusato Bild di avere ‘distorto’ le sue parole. Bild ha confermato tutto.




Un pensiero su “Kyenge ‘tedesco’: “Cantare inni islamici nelle chiese””

  1. Segno di pace? Io direi segno di sottomissione all’islam!

    Sempre a noi cristiani devono chiedere apertura all’islam, ma ai musulmani l’apertura al Cristianesimo non gliela chiede mai nessuno, e qualora gliela si chiedesse loro si possono permettere di rifiutarsi senza beccarsi il solito “razzisti”.

Lascia un commento