Soumahoro, l’impero dell’accoglienza gestiva 2.600 immigrati in 51 centri 💶

Vox
Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
La Karibu ha vinto la prima gara per i progetti Sprar nel 2001. Fino al 2019 la cooperativa ha gestito l’accoglienza dei migranti grazie a una serie di proroghe.

Solo dopo 18 anni, infatti, il servizio è stato nuovamente messo a gara e ad aggiudicarselo è stata un’altra cooperativa. Inoltre la Karibu, nel 2015, ha ottenuto anche la gestione dei Cas.

E dobbiamo aggiornare questi numeri:

Soumahoro, la coop di famiglia gestiva 43 centri di accoglienza

Vox

Nel 2018 erano ben 51 su 129 i centri per l’accoglienza dei migranti gestiti da Karibu in provincia di Latina, accogliendo 2600 stranieri, dei quali 2200 richiedenti asilo.

Ora si comprende perché:

ONG, PD sta con gli invasori: “Devono sbarcare tutti in Italia, governo illegale”




2 pensieri su “Soumahoro, l’impero dell’accoglienza gestiva 2.600 immigrati in 51 centri 💶”

  1. 2600 × 35 euro al giorno sono 91.000 al giorno che sarebbero oltre 30 milioni l’anno! Che togliendo tutte le spese, rimangono comunque tanti milioni in saccoccia, incredibile i soumahoro fatturavano molto di più dei miei genitori e lorenzoblu messi assieme, 6,25 milioni l’ultimo bilancio. Pazzesco quanto rende l’accoglienza….

I commenti sono chiusi.