ISIS LA VUOLE IN SIRIA PER I SUOI MILIZIANI

Condividi!

Kimberley Miners è nel mirino dei servizi segreti britannici. Una volta conosciuta per apparire seminuda sui peggiori tabloid britannici, la giovane di 27 anni è ora sospettata di essere in contatto con un reclutatore dello Stato islamico, che cerca di arruolarla. Per farne una ‘miliziana’, dicono, una prostituta per miliziani islamici, diciamo noi.

La ragazza originaria di Bradford si è convertita all’Islam pochi anni fa – tipico di personalità bipolari che passano da un estremo all’altro. Ha già fatto due viaggi in Turchia e visitato i campi profughi sul confine siriano.

Kimberley ora si fa chiamare “Aisha al-Britnaiya Lauren.” E ammette di essere in contatto con uno dei reclutatori dell’organizzazione terroristica.

Sulla sua pagina Facebook trasmette il video di propaganda ISIS. Ad esempio, ha condiviso un omaggio a Abu Mohammed al-Adnani il portavoce ISIS recentemente ucciso nella regione di Aleppo, in Siria.




Lascia un commento