PD vuole proibire le bambole alle bambine: “E’ sessista”

Condividi!

Il Pd, nel suo inabissarsi nel ridicolo, ha presentato un disegno di legge per abolire dai libri delle elementari le immagini di bambine che cucinano e cullano bambole: sono immagini ‘sessiste’. Vogliono ‘bambine con la pistola’.

Al di là della idiozia di una proposta del genere, presentata non per nulla dal partito di Renzi, è tutto nell’alveo della creazione di una società di marionette intercambiabili. L’ideologia ‘gender’ che tanti danni ha fatto nei paesi scandinavi, vuole essere importata in Italia da un manipolo di fanatici: presto, obbligheranno gli alunni maschi a frequentare le scuole vestiti da bambine. E’ il loro prossimo obiettivo di malati mentali.

Malati mentali che però servono un padrone che vuole la disgregazione sociale: perché una società disgregata si domina meglio. L’ultima resistenza alla dittatura totalitaria modernista è la famiglia.

Fedeli: "Educare contro gli stereotipi di genere fin da banchi di scuola"
La vicepresidente del Senato, parlamentare del Pd Valeria Fedeli, ha presentato un disegno di legge per introdurre nelle scuole l’educazione di genere. Un primo passo nella battaglia contro la violenza alle donne: “Basta con i libri che alle elementari parlano di bambine che cucinano”

“Alle elementari i libri parlano di bambine che cucinano o cullano le bambole e maschietti che giocano con le costruzioni, eppure in orbita ora mi pare ci sia una donna. Il problema è che in questo modo li si inchioda a stereotipi non lasciandoli liberi di seguire altre inclinazioni. Si dice che le bambine devono essere brave, ubbidienti e che i bambini non devono piangere ma vincere”.

“Imparano una grammatica dei sentimenti sbagliata che si chiude attorno a loro come una gabbia, perché esclude la complessità di ogni essere. È un errore dire che piangere è da femmine ed essere forti è da maschi, tutti siamo forti e fragili allo stesso tempo e una lacrima non esclude tenacia, anzi”.

“Sì, da agosto ce lo chiede in base alla convenzione di Istanbul. Sino ad oggi dal punto di vista della prevenzione alla violenza e per la parità di genere ci sono state sperimentazioni in alcune scuole, ma mai nulla di complessivo. Non sono mai diventate programma scolastico, al massimo un oretta ogni tanto”

Ce lo chiede l’Europa. I bambini sono cavie per esperimenti di fanatici boldriniani.

Anche tutta la grancassa mediatica sull’astronauta – che avrà giocato con le bambole -, non avrebbe senso se non letta in quest’ottica: nasconde una propaganda non immediatamente comprensibile, perché nascosta dietro un evento positivo. Nello spazio sono anni che vanno cani e gatti, non si comprende l’enfasi se ci va una donna italiana. Tranne, leggerlo con il metro dei fanatici boldriniani.

La differenza uomo-donna non nega la parità dei diritti, nega l’obbligo dell’uniformarsi. Il 99% degli uomini e delle donne ha desideri e hobbies differenti: è la natura. E la natura non la decide una fanatica dai capelli tinti.

Devono essere fermati, con qualunque mezzo.




2 pensieri su “PD vuole proibire le bambole alle bambine: “E’ sessista””

Lascia un commento