AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Papa vuole business dei ‘profughi’ tutto per se: 45€ a ‘migrante’ nei conventi

Vox
Condividi!

Bravo! Bene! Bis! – Unanimi sono stati i peana dei media di distrazione di massa, alla proposta del Papa di ‘destinare i conventi all’accoglienza dei clandestini’. Si, ok, loro li chiamano ‘rifugiati’, ma anche il mio gatto si crede un leone, non per questo lo è.

Tutti, ovviamente, incuranti dei danni che questa invasione arrecherebbe alle comunità che vivono nelle zone intorno ai conventi.

Ma c’è anche qualcos’altro che è stato trascurato – e non a caso – dai media, anche da quelli volgarmente anticristiani. I cosiddetti profughi sono un gran bel business per chi li accoglie. Sono infatti note le lotte senza quartiere che le varie associazioni ‘umanitarie’ fanno per accaparrarsene la ‘cura’. Ogni ‘rifugiato’ rende infatti a chi lo ospita circa 45€ al giorno. Non male, soprattutto in un periodo di crisi come questo.

Vox

Un business sicuramente più conveniente che trasformare i conventi in hotels, con tutte le spese da assumere per la loro conversione, e con l’incognita di un turismo in fase calante e dipendente dalle stagioni. Invece i ‘profughi’ ci sono sempre! Dal 1 Gennaio al 31 Dicembre, e chi li mantiene – noi – paga bene e cash. Sono poi un flusso ininterrotto, soprattutto quando oltre a possedere i conventi per ‘accoglierli’, sei anche una potente lobby che predica accoglienza, e quando il tuo capo si reca a Lampedusa per invitarli a venire in massa: lo definiamo ‘conflitto di interessi’?

Astraiamo per un attimo dalla situazione contingente. Immaginiamo una multinazionale che possiede un certo numero di hotels per clandestini. Immaginiamo che la stessa multinazionale possegga giornali e media, e abbia un certo numero di politici a libro paga. Immaginiamo poi che il suo amministratore delegato si presenti a Lampedusa e inviti tutti i clandestini a venire in Italia.

I conventi sono grandi, il personale lavora gratis, i clienti tanti e la tariffa è buona. Un bel business: 45€ a testa per possibili 10mila ‘ospiti’, fanno 450mila euro al giorno, circa 160 milioni di euro all’anno. Una bella ‘integrazione’ dell’8 per mille.

Il messaggio del Papa è chiaro: la chiesa-business, che nulla ha a che vedere con il Cristianesimo, vuole il business dei ‘migranti’ tutto per se. E i media di distrazione di massa applaudono.




Un pensiero su “Papa vuole business dei ‘profughi’ tutto per se: 45€ a ‘migrante’ nei conventi”

  1. I conventi sono una una soluzione migliore che gli hotel ( vedi terremotati). in ogni caso è evidente che può essere solo una situazione temporanea e contingente. Il problema c’è ma deve essere affrontato e risolto a casa loro

I commenti sono chiusi.