ASSALTO A LAMPEDUSA, 1.000 TUNISINI (DETENUTI) IN 4 GIORNI



Non si ferma l’assalto alle coste siciliane di Tunisini dopo l’indulto che ha scarcerato migliaia di detenuti (i numeri ufficiali dicono circa 2mila).

Il centro di accoglienza di Lampedusa ha ricevuto tra il 10 e il 14 ottobre oltre 845 clandestini tunisini. Molti dei quali vengono poi traghettati da navi italiane in Sicilia e messi sui treni che li porteranno in varie metropoli italiane. Dove potranno spacciare e stuprare. Si sa, a Lampedusa il ‘materiale’ umano è limitato.

Centinaia di Tunisini traghettati di notte da Lampedusa in Sicilia e imbarcati sui treni – VIDEO CHOC

Il segretario di Stato per l’immigrazione e i tunisini all’estero, Adel Jarboui ha annunciato la visita in Italia la prossima settimana di una delegazione tunisina per fornire loro tutto il necessario sostegno. Barzelletta.

Ricordiamo che l’Italia regala ogni anno decine di milioni di euro alla Tunisia. Loro in cambio di inviano i loro detenuti.

Italia regala 120 milioni a Tunisia, loro sequestrano pescherecci e ci mandano detenuti

E sarebbero stati di più, se non ci fosse stata la collisione tra una nave della marina militare e un’imbarcazione carica di clandestini/detenuti che ha fatto 45 morti accertati, avvenuta tra l’8 e il 9 ottobre.

VERIFICA LA NOTIZIA

Questa nuova ondata di migrazione illegale è dovuta a notizie false che circolano su Facebook, secondo le quali le autorità italiane avrebbero deciso di regolarizzare la situazione di questi migranti, ha detto Jarboui.



Lascia un commento