La Ue potrà spiare i computer dei cittadini italiani

Condividi!

Le norme generali sulla protezione dei dati che entreranno in vigore nella UE consentiranno agli enti governativi e agli uffici pubblici di “estrarre” informazioni dai computer dei cittadini europei, anche attraverso “trojan di Stato”. In pratica, i governi potranno inserire nei vostri computer dei virus per spiarvi.

VERIFICA LA NOTIZIA

Secondo il giornale tedesco Deutsche Wirtschafts Nachrichten, questo dimostra la “dittatura” di fatto in cui l’Unione Europea si trova da diversi anni e che viene “mascherata” per democrazia.

Secondo i nuovi regolamenti sulla protezione dei dati personali, la maggior parte dei programmi fornisce ai provider l’accesso ai dati e queste scappatoie possono essere sfruttate anche dagli hacker. Gli uffici pubblici, le agenzie governative, la polizia, le autorità di giustizia ed i servizi segreti possono utilizzare queste falle. Molti Paesi hanno già leggi che consentono l’uso di malware di Stato, i cosiddetti “trojan di Stato”, che estraggono le informazioni dai computer dei cittadini.




Lascia un commento