Vannacci: “Con Salvini per l’Italia, me ne frego del pensiero unico”

Vox
Condividi!

# Vannacci: “Anche da deputato continuerò a fregarmene del pensiero unico”

**Roma** – Il generale **Vannacci** ha promesso di continuare a sfidare il “pensiero unico” anche nel suo ruolo di deputato. Questa dichiarazione è stata accolta con reazioni entusiaste sui social.

Vannacci ha dichiarato: “Anche da deputato continuerò a fregarmene del pensiero unico”. Questa affermazione sembra suggerire che Vannacci non ha intenzione di conformarsi alle norme convenzionali o di moderare le sue opinioni per adattarsi al clima politico attuale.

Inoltre, un militare non identificato ha sostenuto Vannacci, affermando: “La gente non ne può più del politicamente corretto che ci rende deboli”. Questo commento riflette una crescente frustrazione verso un eccesso di cautela e restrizioni sulla libertà di parola.

Vannacci ha anche rivelato che Matteo Salvini lo apprezza per la sua natura “sorprendente e anticonvenzionale”.

Vox

Il generale Roberto Vannacci, eletto parlamentare europeo nelle liste della Lega, ha espresso la sua intenzione di continuare a sfidare il “pensiero unico” e il politicamente corretto, nonostante il suo nuovo ruolo. Vannacci, che ha guadagnato notorietà per un libro in cui esprimeva liberamente le sue opinioni, ha ricevuto oltre 500.000 preferenze alle elezioni europee.

Vannacci ha attribuito il suo successo elettorale al successo dei suoi libri e alla voglia di cambiamento della gente. Ha affermato che continuerà a essere schietto e a ignorare il politicamente corretto, nonostante il suo nuovo ruolo politico.

VERIFICA LA NOTIZIA

Ha anche discusso del recente spostamento a destra in molti paesi europei, sostenendo che l’Europa si sta finalmente svegliando al rischio di perdere la sua identità, il suo benessere e la sua storia. Ha espresso la speranza di una proficua collaborazione al Parlamento Europeo per cambiare l’Europa in un modo che sia più gradito al popolo italiano.

Vannacci ha ringraziato Salvini per averlo presentato come candidato, nonostante le critiche. Ha affermato che la sua candidatura ha giovato molto alla Lega e che Salvini ha fatto questa scelta con grande coerenza e correttezza.

Ha affermato che il governo italiano, rafforzato dal voto, dovrebbe ora concentrarsi sul premierato, sulla riforma della magistratura e sull’autonomia differenziata. Ha anche sottolineato l’importanza di affrontare questioni come l’immigrazione, la sicurezza e le tasse, e ha sostenuto l’introduzione della flat tax.

Infine, Vannacci ha espresso il desiderio di continuare a fare politica anche in Italia e di mantenere il contatto con l’elettorato che lo ha votato. Ha affermato che le sue idee sono sovrapponibili al 90% con quelle di Salvini e che Salvini non gli ha mai posto dei limiti.




Lascia un commento