Israele, padre ostaggio muore poche ore prima liberazione figlio

Vox
Condividi!

# Il Padre dell’Ostaggio Almog Meir Jan Muore Ore Prima del Salvataggio del Figlio: ‘È Morto di Dolore’

Il padre dell’ostaggio liberato, Almog Meir Jan, è morto solo poche ore prima del salvataggio del figlio. “È morto di dolore”, ha detto la zia dell’ostaggio liberato. Ha raccontato di come si sia precipitata a casa del fratello per dargli la buona notizia, solo per trovarlo morto. Ha descritto come Yossi Jan si sia chiuso in sé stesso, perdendo 20 chili dopo il rapimento del figlio.

Vox

Nel frattempo, Hamas ha accusato Israele di aver ucciso tre ostaggi durante il blitz. “È stato un massacro di civili, con almeno 274 morti”, hanno dichiarato.

Tra i quattro ostaggi liberati c’è anche Noa. Secondo le notizie dei media, Gantz annuncerà le sue dimissioni stasera.

La situazione rimane tesa e l’intera nazione è in lutto per la perdita di Yossi Jan, un padre che non ha potuto vedere il ritorno a casa del figlio. Allo stesso tempo, la liberazione degli ostaggi offre un barlume di speranza in mezzo alla tragedia. La decisione di Gantz di dimettersi aggiunge un ulteriore livello di incertezza al panorama politico già turbolento.




Lascia un commento