Sposa un musulmano: “Vi racconto l’inferno del mio matrimonio”

Vox
Condividi!

Questo tra loro. Figuriamoci in relazioni miste. Sarebbe bene che i matrimoni misti non avvenissero affatto, neanche di fronte all’accettazione delle leggi vigenti in Italia. Non dimentichiamoci che in molti Paesi africani, come quelli della costa mediterranea, vige la lapidazione per la donna adultera, la clitoridectomia e l’infibulazione e comunque l’unico a possedere il potere è ovunque il maschio capo di casa.

Si stanno integrando:

Vox

Tutorial islamici su come sottomettere le donne italiane – VIDEO




2 pensieri su “Sposa un musulmano: “Vi racconto l’inferno del mio matrimonio””

  1. Nel 1975, l’art. 10 della legge italiana n. 555 del 1912, diceva testualmente : La donna cittadina che si marita ad uno straniero perde la cittadinanza italiana, sempreché il marito possieda una cittadinanza che per il fatto del matrimonio a lei si comunichi, cioè se ti sposi il marocchino e lui ti trasferisce automaticamente la cittadinanza della grande, meravigliosa e splendida nazione di merda, te la tieni al cittadinanza
    e diventi marocchina, non sei più italiana.
    Ovviamente le belle norme , a difesa dell’ italia e degli italiani, sono sempre dichiarate dal solito magistrato ricchione, come norme incostituzionali, ovvio altrimenti come i satanisti massoni possono distruggere i popoli?
    signora cazzi tuoi, nel senso che per noi ti puoi beccare i cazzi di tutti i membri della tribù, l importante è non romperci i coglioni

    1. con riferimento alle ritardate cognitive italiane, delle quali non ce po’ frega de mano, figuriamoci delle altre!

I commenti sono chiusi.