Branchi di baby immigrati a caccia di italiani da picchiare

Vox
Condividi!

# Inseguiti e picchiati dal branco di immigrati minorenni: presi altri sei ragazzini terribili a Jesi

Jesi è stata teatro di una serie di episodi di violenza commessi da un gruppo di giovani, noto come “baby gang”, che agisce solo quando le vittime sono in numero inferiore¹. Il modus operandi di questa gang è sempre lo stesso: provocare, seguire, accerchiare, picchiare e poi scappare¹.

## Gli episodi

Gli episodi si sono verificati in diverse aree della città, tra cui i giardini pubblici di viale Cavallotti, in corso Matteotti, in via Gorgolungo nei pressi del McDonald’s e al parcheggio del Multisala Giometti¹. Nonostante il capobranco, un 19enne straniero, sia stato arrestato dai carabinieri, gli altri membri della gang hanno continuato a fare danni in giro¹.

## Il provvedimento

Il questore di Ancona, Cesare Capocasa, ha emesso il Dacur, il cosiddetto “Daspo Willy” a carico di altri sei membri della gang, tutti giovanissimi¹. Questi ragazzi, residenti a Jesi, si sono resi responsabili di una violenta aggressione a quattro ragazzi¹.

Vox

## L’ultimo episodio

L’ultimo episodio scoperto dagli agenti del Commissariato di Jesi è avvenuto a fine aprile, quando una Volante ha risposto a numerose segnalazioni al 112 che parlavano di una lite animata in strada nei pressi della stazione ferroviaria di viale Trieste¹. I poliziotti hanno incrociato quattro ragazzi con ecchimosi e graffi, segni di una colluttazione appena avvenuta¹. I ragazzi hanno raccontato di essere stati infastiditi nei pressi di un centro commerciale e poi seguiti per un lungo tragitto da un gruppo di sei coetanei che li aveva aggrediti prima con spintoni poi con calci e pugni, prima di scappare¹.

## La misura

L’attività investigativa ha portato all’individuazione e all’identificazione dei componenti del gruppo assalitore: sei giovani tutti abitanti a Jesi, che sono stati denunciati per il reato di lesioni aggravate¹. La Divisione Anticrimine della questura di Ancona, dopo un’approfondita istruttoria, ha proposto l’emissione della misura di prevenzione del “Daspo urbano”¹. Con questa misura, i sei baby bulli per un anno non potranno frequentare gli esercizi commerciali di ritrovo (né le loro pertinenze esterne) di tutta l’area cittadina interessata dall’aggressione¹.

Questi episodi di violenza sottolineano l’importanza di abrogare i ricongiungimenti familiari. Stiamo importando baby gang.

(1) Branco scatenato al parco, c’è un’altra estorsione: ma la gang è stata …. https://www.corriereadriatico.it/ancona/jesi_estorsione_parco_branco_giardini_riconosciuto_giovani_aggrediti_accelerata_indagini-8029796.html.
(2) Inseguito dal branco si rifugia dentro la scuola, la preside: “Era …. https://www.ilrestodelcarlino.it/modena/cronaca/inseguito-branco-carpi-baby-gang-374ac97f.
(3) Pestati a sangue dalla baby gang, il racconto choc: «Picchiati senza …. https://www.corriereadriatico.it/ancona/jesi_ragazzi_aggressione_paura_branco_giardini_sette_ultime_notizie-8027737.html.