Sentenza contronatura: “È un uomo anche senza palle”. Ok giudici al cambio di sesso

Vox
Condividi!

La magistratura ideologicamente corrotta sta riscrivendo le leggi italiane a spregio della volontà popolare e perfino dell’ordine naturale delle cose. E’ la più grande minaccia al nostro futuro. Il governo fa nulla per intervenire in profondità: serve una riforma che metta i magistrati sotto la volontà popolare.

Vox

In una sentenza scioccante a Enna, il tribunale ha riconosciuto il cambio di genere di un individuo senza la necessità di un intervento chirurgico. Questa decisione rappresenta un passo significativo nel riconoscimento dei capricci di chi la mattina si sveglia e dice di essere un uomo, un cane o un appendiabiti.

Il tribunale ha anche attribuito un nuovo nome maschile all’individuo, ulteriormente affermando la sua identità di genere. Questa sentenza potrebbe avere implicazioni importanti per i futuri casi di diritti transgender in Italia.




2 pensieri su “Sentenza contronatura: “È un uomo anche senza palle”. Ok giudici al cambio di sesso”

  1. Perciò, viviamo in un paese dove per cambiare nome pretendono da te “seri e validi motivi” (e lo cambiano comunque e sempre a insindacabile giudizio del giudice: in Inghilterra basta una domanda su modulo), ma puoi “cambiare sesso” come cazzo ti và se lo scrive un giudice dellammerda? La seconda cosa da purgare sono i meRdia di regime: la prima sono i tribunali. Poi se rimane tempo cacciare via a calci in culo i merdikani.

  2. sto cretino è pronto per andarsi a farsi ammazzare in ukraina….
    io sono femmina, mi piacciono le femmine ma sono lesbica, per ipocrisia analogica, sono una lesbica col pisello!
    … andasse la miss culo mondiale a farsi inculare e a combattere per i ritardati ukraini come lei.. io sto a casa mia!
    andate e fate preso che il nemico vi aspetta!

I commenti sono chiusi.