Nelle scuole italiane si insegna a diventare schiave islamiche

Vox
Condividi!

L’Istituto Superiore Vittorio Bachelet di Abbiategrasso ha recentemente lanciato un corso di introduzione alla lingua e alla cultura araba, una mossa che ha sollevato preoccupazioni in merito all’islamizzazione e ai diritti delle bambine italiane, addestrate anche ad indossare il velo.

Vox

Questo corso, aperto a studenti, docenti e collaboratori scolastici, arriva in un momento in cui la carne halal e le donne separate per la preghiera di fine del Ramadan sono diventate questioni di dibattito pubblico. Questa iniziativa è un esempio di “integrazione al contrario”, in cui gli studenti italiani sono incoraggiati a imparare la lingua e le retrive abitudini degli immigrati islamici nel nostro paese.

L’evento più scioccante è stato il laboratorio di “hijab”, dove è stato insegnato alle ragazze italiane come indossare il velo: ovvero come divenire delle obbedienti schiave dei musulmani invasori. Questo solleva interrogativi sulla libertà di scelta delle giovani studentesse e sulla protezione dei loro diritti in un ambiente educativo.




6 pensieri su “Nelle scuole italiane si insegna a diventare schiave islamiche”

  1. i professori nelle scuole italiche ahimè sono per un buon 90% TERRONI CON LA BUCCIA deviati mentali e la storia ne è testimone hanno un‘alta percentuale di DNA arabo per passate colonizzazioni quindi molto più propensi ad inginocchiarsi agli invasori islamici e farsi pisciare in bocca dagli stessi

I commenti sono chiusi.