Spagna contro Italia: troppo difficile abortire in Italia

Vox
Condividi!

Un governo serio convocherebbe l’ambasciatore. Un governo serio.

“Consentire pressioni organizzate contro le donne che vogliono interrompere una gravidanza significa minare un diritto riconosciuto dalla legge.

È la strategia dell’estrema destra: minacciare per togliere diritti, per frenare la parità tra donne e uomini”.

Vox

Lo ha scritto su X Ana Redondo, ministro spagnolo per l’Uguaglianza – tipico nome orwelliano -, come commento a una notizia sui piani del governo italiano riguardanti il coinvolgimento nei consultori di realtà del terzo settore che sostengono la maternità.

Fatevi i cazzi vostri. Un Paese, la Spagna, rovinato dai fanatici della Catalogna.

Non solo devi permettere il sacrificio di massa dei bambini, ma neanche devi presentare alle donne una alternativa che possa evitarlo. Sono dei criminali. Sono dei satanisti.




2 pensieri su “Spagna contro Italia: troppo difficile abortire in Italia”

  1. una madre che vuole abortire/uccidere il suo bambino
    fa parte di quell’80% di feccia umana
    che elegge queste classi politiche.

    Come da un due asini, non nasce un cavallo
    allo stesso modo da 2 leghisti che fanno sesso,
    non potrà nascere una persona

  2. “È la strategia dell’estrema destra: minacciare per togliere diritti, per frenare la parità tra donne e uomini”.

    La strategia degli infami globalari è quella di far credere ai gonzi che esista una estrema destra.

I commenti sono chiusi.