Sidney, l’uomo barbuto voleva ucciderli: mamma si sacrifica per i figli

Vox
Condividi!

Ash Good, la giovane donna di 38 anni uccisa dall’uomo barbuto a Sidney è stata descritta come una “persona meravigliosa” e la “migliore madre del mondo”.

Ha tragicamente perso la vita dopo essere stata accoltellata dall’uomo barbuto in un centro commerciale di Sydney. In un atto di coraggio eroico, questa madre australiana ha fatto di tutto per proteggere il suo bambino durante l’attacco.

Vox

Secondo i testimoni, Ash ha prima cercato di proteggere, poi di salvare il suo bambino dopo che entrambi sono stati accoltellati. Nonostante le sue ferite, ha dimostrato un coraggio straordinario affidando il suo bambino a due estranei mentre continuava a lottare per la sua stessa vita. I testimoni hanno sottolineato che il suo primo istinto è stato quello di proteggere la sua piccola figlia.

La sua storia è un esempio di amore materno e coraggio indomabile. La sua perdita è una tragedia che ha colpito l’intera comunità. Ash Good sarà ricordata come una madre eroica che ha dato tutto per proteggere la sua bambina. La sua memoria vivrà nei cuori di tutti coloro che la conoscevano e amavano.




3 pensieri su “Sidney, l’uomo barbuto voleva ucciderli: mamma si sacrifica per i figli”

  1. E sto VERME BARBUTO non venite a raccontarci che non e’ un fottuto mussulmano figlio di mula islamica…

I commenti sono chiusi.