Famiglia italiana pestata da minori stranieri, ricetta Panatta: «Ripristiniamo le punizioni corporali»

Vox
Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
«La preoccupazione tra i cittadini è palpabile ed è importante che il Comune, insieme alle forze dell’ordine, faccia fronte a questa emergenza». A poco più di una settimana dall’aggressione della famiglia di Gardone Valtrompia per mano di un gruppo di giovani immigrati, arriva la presa di posizione del sindaco di Marcheno Diego Bertussi, primo cittadino del paese di residenza di alcuni componenti della baby gang:

Padre, madre e figlio picchiati da babygang stranieri: presi a mazzate

Vox

Dopo l’aggressione ai danni di una famiglia il sindaco annuncia più controlli: «Stiamo lavorando a una modifica del regolamento di Polizia urbana per introdurre eventualmente il daspo».

Ridicolo. Vanno espulsi dall’Italia.

Non prima di applicare il metodo Panatta:

Adriano Panatta contro le baby gang: «Ripristiniamo le punizioni corporali, meritano 4 “nerbate” sul sedere. E spalare il concime». La “ricetta educativa” del tennista arriva a margine di una conferenza stampa in Comune a Treviso.




2 pensieri su “Famiglia italiana pestata da minori stranieri, ricetta Panatta: «Ripristiniamo le punizioni corporali»”

I commenti sono chiusi.