Donne chiuse in un recinto anche al Ramadan sponsorizzato dal sindaco PD

Vox
Condividi!

# Donne chiuse in recinto durante la festa di fine Ramadan: i casi emersi

Negli ultimi giorni, sono emersi diversi casi di donne che sono state confinate in recinti durante le celebrazioni della fine del Ramadan, suscitando polemiche e dibattiti¹²³⁴⁵⁶. L’ultimo caso arriva da una celebrazione organizzata dal Comune Pd.

## Castelfiorentino, Firenze

A Castelfiorentino, in provincia di Firenze, la Lega ha denunciato un caso in cui le donne partecipanti alla preghiera di fine Ramadan sarebbero state confinate in uno spazio circoscritto e ben delimitato da alcuni banchi durante una festa organizzata nel palazzetto dello sport locale¹.

Donne emarginate e confinate in una sorta di “recinto” durante la preghiera di fine Ramadan, in uno spazio laterale e nettamente separato da quello riservato uomini. Questo l’aspetto sul quale ha posto l’accento la Lega, non risparmiando una “stoccata” alla comunità musulmana e una indiretta all’amministrazione comunale Pd per aver concesso l’utilizzo del palazzetto dello sport durante l’iniziativa finale del periodo di digiuno. Una vicenda che arriva da Castelfiorentino, una realtà comunale rientrante nella Città Metropolitana di Firenze. Un paio di giorni fa, circa trecento musulmani si sono radunati per pregare e celebrare il termine del Ramadan. Un momento che il sindaco PD Alessio Falorni ha immortalato e postato sui social network, corredandolo con un messaggio nel quale ha ribadito l’importanza di continuare a promuovere a suo avviso un’integrazione effettiva. Con le donne nel recinto.

“Abbiamo fatto un patto con la comunità islamica volto a favorire il lavoro comune per superare determinate abitudini, aumentare il senso civico e favorire l’integrazione – ha replicato il primo cittadino – in quella platea c’erano famiglie che fanno parte di Castelfiorentino. Quello dell’immigrazione è un tema mondiale. L’integrazione è l’unica strada da seguire, sotto la cornice della Costituzione”. A più di qualcuno non è tuttavia sfuggito un duplice dettaglio della preghiera, emerso dalle foto: quasi tutti i partecipanti alla festa di fine Ramadan erano uomini.

Vox

E soprattutto, le poche donne presenti erano state sistemate in una zona defilata, delimitata da una specie di banchi sui quali spiccava il colore giallo: una situazione apparsa quindi discriminatoria. E Susi Giglioli, capogruppo della Lega in consiglio comunale nonché candidata a sindaco alle prossime elezioni amministrative, non le ha mandate a dire. “Penso che ognuno abbia diritto di professare la propria religione – ha premesso la diretta interessata – ma parlare di integrazione in merito a una celebrazione che chiaramente emargina la donna è in antitesi con i nostri diritti sociali e democratici. Senza contare che una cultura che tiene le donne in un “recinto” entra in aperto contrasto con la nostra e con i nostri diritti di libertà, di democrazia e di parità per i quali, come donne, ci siamo storicamente battute.

Non ci possono essere due pesi e due misure a tempi alterni solo per ideologia o opportunità politica”.

## Roma, Quartiere Centocelle

A Roma, nel quartiere Centocelle, sono state scattate delle foto durante le celebrazioni di fine Ramadan che mostrano le donne separate dagli uomini e confinate in un’area coperta da teli neri²³⁴⁵. Queste immagini hanno suscitato scalpore e polemiche, soprattutto da parte di esponenti politici di destra²³⁴⁵.

## Genova

Anche a Genova, durante una festa che ha coinvolto i fedeli dell’Islam provenienti da tutta la città, sono state scattate delle foto che mostrano le donne separate dagli uomini e confinate in un recinto⁷.

(1) “Donne chiuse in un “recinto” durante la festa di fine Ramadan”. https://www.msn.com/it-it/notizie/italia/donne-chiuse-in-un-recinto-durante-la-festa-di-fine-ramadan/ar-BB1lwAvk.
(2) Ramadan, donne musulmane in recinto a Roma/ “Per non vedere gli uomini pregare”. Femministe però in silenzio…. https://www.ilsussidiario.net/news/ramadan-donne-musulmane-in-recinto-a-roma-per-non-vedere-gli-uomini-pregare-femministe-pero-in-silenzio/2689568/.
(3) Donne rinchiuse in un recinto: la foto choc della festa di fine Ramadan. https://www.msn.com/it-it/notizie/italia/donne-rinchiuse-in-un-recinto-la-foto-choc-della-festa-di-fine-ramadan/ar-BB1loCbg.
(4) Fine del Ramadan con “donne nel recinto” a Roma: la denuncia di Fabio Rampelli (FdI) e la replica dell’Imam. https://notizie.virgilio.it/fine-del-ramadan-con-donne-nel-recinto-a-roma-la-denuncia-di-fabio-rampelli-fdi-e-la-replica-dell-imam-1614884.
(5) La polemica delle “donne rinchiuse in un recinto” per la fine del …. https://www.today.it/politica/donne-recinto-ramadan.html.
(6) Donne separate dagli uomini durante la preghiera islamica: cosa c’è di …. https://www.editorialedomani.it/fatti/preghiera-ramadan-centocelle-donne-separate-uomini-eid-al-fitr-acat6c99.
(7) Ramadan: donne rinchiuse in un recinto. Le foto choc. E a Genova nuova moschea. https://www.ligurianotizie.it/ramadan-donne-rinchiuse-in-un-recinto-le-foto-choc-e-a-genova-nuova-moschea/2024/04/11/572182/.
(8) Ramadan, i musulmani pregano e le donne vengono segregate dentro un recinto. https://www.iltempo.it/attualita/2024/04/11/news/ramadan-donne-recinto-preghiera-musulmani-uomini-discriminazione-roma-39006918/.




Un pensiero su “Donne chiuse in un recinto anche al Ramadan sponsorizzato dal sindaco PD”

  1. Quelle stesse donne acclamano l’ISLAM
    esattamente come le donne italiane acclamano il fascismo, perche gli ho tolto il diritto di voto, il diritto di andare a scuola, il diritto di lavorare, ecc

    Capiamo che questa gente,
    trattasi di psicolabili
    da prendere a schiaffoni, ogni qualvolta si ha possibilità.

I commenti sono chiusi.