Bambini stuprati, umiliati e trascinati via da minori stranieri: emergenza in Italia

Vox
Condividi!

Baby Gang: Un’Emergenza Nazionale

L’Italia è scossa ogni giorno da una serie di episodi di violenza sempre più brutali perpetrati da baby gang. Questi gruppi di minorenni di origine straniera, stanno seminando il terrore in diverse città italiane.

Aggressione a Roma

A Centocelle, periferia est di Roma, un bambino di 10 anni è stato aggredito da una baby gang di africani mentre giocava a nascondino con i suoi amici. L’incidente è avvenuto domenica scorsa intorno alle 16 in piazza dei Mirti. Il bambino è stato avvicinato da cinque ragazzini nigeriani che lo avrebbero trascinato sotto la stazione della metro e minacciato. A salvare il bambino è stata la sorella maggiore che, gridando aiuto, ha messo in fuga la baby gang. I genitori erano a pochi metri dai figli al momento dell’incidente. Il padre del bambino ha raccontato al quotidiano “Il Messaggero” che suo figlio è ancora sconvolto e non si è ancora ripreso dallo shock. Nei prossimi giorni, il padre dovrebbe presentare denuncia alle forze dell’ordine.

Attacchi a Padova

Nel centro storico di Padova, dietro al Duomo, si sono registrate due aggressioni in poco più di un anno. La prima risale al 20 ottobre 2022, quando una ragazza di 23 anni è stata vittima di una rapina. La seconda, più recente, è del 12 novembre dello stesso anno, quando una quattordicenne è stata schiaffeggiata e afferrata per i capelli. Un altro episodio di violenza è avvenuto alla fine di gennaio all’Arcella nella parrocchia di San Bellino, dove tre quattordicenni hanno picchiato una ragazzina di 13 anni. Tutti questi episodi sono stati ripresi con i telefonini e diffusi sui social dai migranti.

Emergenza nel Canavese

Vox

Nelle ultime settimane, una serie di eventi criminali ha sconvolto il territorio del Canavese. Una baby gang composta da quattro minorenni nordafricani è stata smantellata dai Carabinieri della Stazione di Cuorgnè. Due dei membri del gruppo, entrambi diciassettenni, sono stati arrestati e condotti nel carcere minorile di Torino. Gli altri due, ventunenni, sono stati denunciati e per loro è scattato l’obbligo di dimora con divieto di uscita notturna. Uno degli episodi più gravi riguarda un caso di violenza sessuale su una ragazzina di 16 anni. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, uno dei minorenni, armato di coltello, dopo aver rapinato un coetaneo del suo telefono cellulare, avrebbe rivolto le sue attenzioni verso la sedicenne. La ragazza è stata trascinata sotto minaccia dell’arma bianca in un luogo appartato e violentata.

Questi episodi di violenza mettono in luce l’urgenza di affrontare il problema delle baby gang di immigrati in Italia. È necessario un intervento immediato da parte delle autorità per garantire la sicurezza dei bambini italiani e prevenire ulteriori attacchi.

Nell’immediato servono espulsioni di massa e leggi che puniscano i minori come fossero adulti. Ormai il tempo dell’innocenza è finito con l’immigrazione. A lungo termine, invece, serve abrogare i ricongiungimenti familiari. E’ urgente.




Un pensiero su “Bambini stuprati, umiliati e trascinati via da minori stranieri: emergenza in Italia”

  1. il problema si risolve con l’immediata espulsione dei delinquenti e di tutti i loro parenti sino al sesto grado e la loro cerchia di amici

I commenti sono chiusi.