10mila hotel per ospitare clandestini: possono molestare le bambine

Vox
Condividi!

L’invasione deve essere capillare. Il piano di sostituzione etnica portato avanti da Meloni e Piantedosi prevede che i clandestini debbano finire ovunque. Il prossimo passo, già realtà in diverse zone, sarà farli assumere dalle aziende comunali come bidelli e autisti al posto degli italiani morti alla guida per effetti collaterali.

Attualmente ce ne sono quasi 170mila tra adulti e minori che mantenete in hotel, appartamenti e centri di accoglienza:

Il sistema di accoglienza dei CLANDESTINI in Italia opera su due livelli: **prima accoglienza**, che comprende gli hotspot e i centri di prima accoglienza, e **seconda accoglienza**, che comprende il famigerato SAI (Sistema di Accoglienza e Integrazione) e i CAS, Centri di Accoglienza Straordinaria⁶.

La prima accoglienza è svolta in centri collettivi dove i migranti appena arrivati in Italia vengono identificati e possono avviare la procedura di domanda di asilo⁶. I centri di prima accoglienza in funzione sono una decina, distribuiti in 5 regioni⁶.

Vox

Per quanto riguarda la seconda accoglienza, c’è una piattaforma chiamata “Centri d’Italia, mappe dell’accoglienza”, che fornisce una mappatura dettagliata di tutti i centri di accoglienza per rifugiati e richiedenti asilo del paese⁷. Secondo l’ultima rilevazione di questa piattaforma, ci sono almeno 9.138 strutture di accoglienza attive in Italia⁷.

Tuttavia, l’aumento degli sbarchi da quando Meloni è premier potrebbe avere causato un aumento anche dei centri di accoglienza in cui vengono ospitati questi scrocconi. Di fatto, tra appartamenti, hotel e case ci sono circa 10mila centri di accoglienza in Italia. Sono ovunque. Come caserme di un esercito nemico.

E loro violentano le bambine e le donne per strada:

E li paghiamo: