Vietiamo ai migranti di comprare case e terreni: l’Italia è nostra

Vox
Condividi!

Ovviamente, tutto questo è vietato nei paesi bianchi dal liberalismo. Che è il mezzo attraverso il quale una cabala di padroni domina il mondo occidentale.

L’immigrazione e l’acquisto di proprietà in Italia: Serve Un cambiamento radicale

Genova: Un centro storico straniero

Genova, un tempo appartenuta ai genovesi, ha visto il suo centro storico essere acquistato, un pezzo alla volta, un negozio alla volta, dagli immigrati africani, in maggioranza marocchini e tunisini. I genovesi vi si sentono ormai stranieri e non osano quasi più attraversarlo, tanto meno passeggiarvi. Le moschee vi pullulano e nessuno può validamente opporsi all’erezione della moschea principale, di faccia al Duomo.

Firenze: Il cambiamento del centro storico

Anche Firenze non appartiene più ai fiorentini. Il centro storico è stato comprato, un pezzo alla volta, un negozio alla volta, dagli immigrati africani. Ricchissimi «sceicchi» hanno acquistato i palazzi intorno al Duomo, anche quelli abitati da secoli dai discendenti di Dante. I negozi africani vendono ai turisti, sotto il naso dei fiorentini impotenti, borsette di autentico «cuoio fiorentino» conciato in Cina.

Roma: Un centro dominato dagli immigrati

Roma non sta meglio. Gran parte del centro, a cominciare dalla Basilica di S. Maria Maggiore fino a Piazza Vittorio e a S. Giovanni, appartiene agli immigrati, soprattutto cinesi e africani. I cinesi, poi, sono silenziosissimi e obbediscono a una disciplina ferrea, lavorando in modo disumano, al di fuori di qualsiasi normativa igienica e sindacale.

L’importanza dei confini

Vox

L’Italia è diventata negli ultimi anni terra di approdo per chiunque. Ma un popolo è tale appunto perché possiede un territorio. I «confini» esistono e sono sempre esistiti, in ogni tempo e in ogni luogo, perché delimitano la sacralità dello spazio nel quale vive un determinato gruppo di uomini. Chi non sa che si deve mettere i piedi in un solco d’acqua per attraversare il confine di alcuni stati? L’acqua segnala appunto la necessità di una purificazione per entrare nel territorio altrui. Ma anche il «tappetino» davanti alla porta di casa segnala, sotto la debole razionalizzazione del pulirsi le scarpe, la sacralità del nostro territorio.

La necessità di una nuova legge

È urgente emanare una legge che vieti l’acquisto di terreni, di edifici, di locali agli stranieri. Si tratta di una normativa talmente ovvia che esiste in quasi tutti gli Stati, anche in quelli africani dai quali provengono molti dei nostri immigrati acquirenti.

Il ruolo del governo

Spetta al governo provvedere in fretta dato che nessuno ha dubbi sul fatto che il successo elettorale della destra sia dovuto alla insofferenza della maggior parte della popolazione nei confronti della immigrazione. Nessuna «sicurezza» è possibile a un popolo che non possieda un territorio ben delimitato e chiuso, così come ogni individuo si sente al sicuro soltanto se possiede una casa nella quale nessuno possa entrare.

Quello in atto, invece, è uno stupro di massa.




5 pensieri su “Vietiamo ai migranti di comprare case e terreni: l’Italia è nostra”

  1. mi risulta -fino a prova contraria- che anche in Cina sia vietato agli stranieri di acquistare immobili

  2. Tra l’altro, vietare l’acquisto a stranieri, era cosa normale nel mondo di ieri. Fino alla fine degli anni 90, agli italiani, e solo agli italiani, era vietato acquistare immobile in Istria, parliamo delle evolutissime, si fa per dire, Slovenia e Croazia, e dei territori irredenti occupati.
    Ma in generale fino agli anni 60 era la norma impedire, soprattutto nei territori di confine, l’acquisto a stranieri, e si facevano controlli anche agli italiani per evitare lo sfruttamento di prestanome.
    Oggi, per quattro lire, si apre agli ‘investimenti’ di cinesi, bengalesi, africani. Che poi riducono a slum un territorio, cacciandone, a volte anche fisicamente, gli italiani, con tutto il sistema immobiliare locale che precipita di valore.

    1. La Svezia scomparirà…ma non per colpa della Russia
      ://youtu.be/deZ-pWXkM-g

    2. Il ruolo della nazione di Israele
      ://youtu.be/2mh5am9C8CY

      Che cos’è la Luce nella Kabbalah?
      ://youtu.be/yU-n2MUCfZo

      In che modo Mosè riuscì a risvegliare il popolo di Israele?
      ://youtu.be/21dtxp-kjsI

I commenti sono chiusi.