Minori da Lampedusa stuprano: “Siamo qui per sgozzarvi”

Vox
Condividi!

Una baby gang composta da minori non accompagnati, ospitati a Villa Aldini a spese dei cittadini italiani, sta creando problemi di sicurezza e ordine pubblico nel quartiere Santo Stefano di Bologna. Le vittime sono soprattutto i commercianti della zona, che subiscono rapine, danni, molestie e minacce da parte dei ragazzini, che si muovono in branco e agiscono con violenza e arroganza.

VERIFICA LA NOTIZIA

La testimonianza più drammatica è quella di una negoziante di via D’Azeglio, che in tre giorni ha subito tre aggressioni da parte della stessa baby gang. La prima volta, uno dei ragazzini le ha afferrato la gola e le ha detto: “Ti stupro e ti taglio la gola”. La seconda volta, il gruppo ha rovesciato la merce esposta e le ha sputato in faccia. La terza volta, il capo della gang le ha puntato un coltello alla gola. Solo l’intervento tempestivo della polizia ha evitato il peggio.

La negoziante ha denunciato i fatti e ha fornito alla polizia foto e video dei responsabili, che sono stati identificati come ospiti di Villa Aldini, una struttura che accoglie minori stranieri non accompagnati. Si tratta di ragazzini tra i 14 e i 17 anni, provenienti da diversi paesi, che si spostano in branco tra via San Mamolo e via D’Azeglio, dove compiono furti, danni e molestie. Hanno rubato alcolici in un bar, occhiali in un’ottica, profumi in una profumeria. Hanno fatto a botte con altri ragazzi in via San Mamolo. Hanno insultato e molestato le donne che incontravano in strada.

Poi hanno stuprato sul serio:

Questa è Villa Aldini, la residenza di lusso che ospita i migranti stupratori a Bologna

Vox

La situazione è diventata insostenibile per i residenti e i lavoratori della zona, che vivono nel timore e nell’insicurezza.

La soluzione trovata dallo Stato è questa:

Troppi stupri e violenze, minori centro accoglienza trasferiti: potranno stuprare nel comune vicino

Ora potranno terrorizzare i cittadini di qualche altra zona. Come già accaduto a Catania.

Uno Stato serio si rende conto che i minori che sbarcano stuprano e delinquono e li rimanda a casa propria a spese delle rispettive ambasciate.




2 pensieri su “Minori da Lampedusa stuprano: “Siamo qui per sgozzarvi””

  1. Il vero responsabile di tutto ciò è lo STATO CRIMINALE, servo infame della chiesa del gesuita e complice della NATO giudea che gli dice di non intervenire. BASTARDI senza vergogna.

  2. “Rispettive ambasciate”? QUALI? Di quali ambasciate parlate, che sono qui dopo aver buttato i documenti a mare! Ah già, “glieli requisiscono nei lager libici”, dicono i CORROTTI piddioti… Se solo non vedessimo i video dove li buttano a mare!

I commenti sono chiusi.