Toghe rotte liberano la Ocean Viking: il fermo pregiudica il diritto a trafficare clandestini

Vox
Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
# La Sospensione del Fermo Amministrativo della Nave Ocean Viking

Il bizzarro provvedimento del Tribunale di Brindisi di sospendere il fermo amministrativo imposto alla nave Ocean Viking, della ONG SOS Mediterranée, è l’ennesimo atto di sfida di un branco di burocrati in toga alla volontà popolare.

## Il Contesto

Il 9 febbraio, la nave Ocean Viking è arrivata nel porto di Brindisi con a bordo 261 clandestini. In risposta, le autorità italiane hanno imposto un fermo amministrativo di 20 giorni alla nave, citando la violazione del ‘decreto Piantedosi’. Questo decreto, che è comunque demenziale, prevede, tra le altre cose, il rispetto delle indicazioni della Guardia Costiera libica e il divieto di effettuare prelevamenti multipli.

## La Decisione del Tribunale

Gli avvocati della ONG hanno presentato un ricorso ‘inaudita altera parte’ contro il fermo amministrativo. Il Tribunale di Brindisi ha sospeso il fermo, sostenendo che l’opposizione appare sostenuta da un “fumus di fondatezza” in ordine alla possibile carenza di competenza di accertamento e sanzionatoria in campo alle autorità amministrative italiane.

Vox

Inoltre, i giudici hanno sottolineato che il perdurare della misura del fermo amministrativo è suscettibile di pregiudicare in modo irreversibile il diritto da parte della SOS Méditerranée Ocean Viking di esercitare la propria attività di traffico di clandestini.

## Una Visione Critica

La sospensione del fermo amministrativo è un segnale di toghe ideologicamente corrotte all’incoraggiamento per le ONG che trafficano nel Mediterraneo, potenzialmente portando ad un aumento dei tentativi di attraversamento del mare da parte dei clandestini.

Inoltre, la decisione del tribunale solleva interrogativi sulla competenza delle autorità italiane nel gestire queste situazioni. Se le autorità italiane non hanno la competenza per imporre un fermo amministrativo in questi casi, chi dovrebbe avere questa responsabilità?

## Conclusione

E’ fondamentale normalizzare la magistratura. Le decisioni politiche devono essere inappellabili perché discendono dalla volontà popolare.