La Consulta del Pd regala le case popolari agli extracomunitari

Vox
Condividi!

La Corte Costituzionale, ultima ridotta del Pd, censura la norma del Friuli Venezia Giulia che imponeva di dimostrare agli extracomunitari di non possedere un alloggio nel paese di origine per avere una casa popolare in Italia.

La Consulta boccia – con la sentenza n.15/2024 depositata il 12 febbraio – il doppio canale che la regione Friuli Venezia Giulia aveva previsto nei confronti di chi faceva richiesta di assegnazione di un alloggio pubblico, a seconda che il richiedente fosse comunitario o extracomunitario. Attraverso una modifica normativa introdotta nel 2018 alla legge regionale n.1/2016 sulle politiche abitative veniva previsto (articolo 29 comma 1-bis) uno specifico adempimento a carico di richiedenti extracomunitari.

Lo Stato italiano lavora alacremente alla sostituzione etnica. Le burocrazie controllate dal Pd fanno di tutto per accelerare questo processo. E’ tempo di eliminare la Consulta o, almeno, di imporre che decida solo all’unanimità e non a maggioranza come un organo politico. Ed è tempo di riscrivere la costituzione inserendo la primazia nazionale: lo Stato italiano è degli italiani e deve favorire gli italiani.

Non sorprende, parliamo di un organo politico in mano al Pd:

Amato conferma: Consulta è un organo politico del Pd

In democrazia organo oligarchico come Consulta non deve esistere. Sovranità appartiene al popolo, non a 15 giudici. L’alternativa sarebbe imporre che le decisioni di incostituzionalità siano all’unanimità: così da assicurare che siano decisioni giuridiche e non politiche.

Giudice Consulta rivela: così abbiamo aiutato gli spacciatori stranieri a rimanere in Italia

Vox

Consulta delenda est.

La Corte Costituzionale è stata istituita per garantire che le leggi approvate dal Parlamento siano in linea con la Costituzione. Agisce, invece, come un organo politico e contraltare della maggioranza, piuttosto che come un guardiano della Costituzione. Questo solleva la questione: la Corte Costituzionale sta diventando un organo politico piuttosto che giuridico?

## Espressione dell’Oligarchia

La Corte Costituzionale è un’istituzione oligarchica, dominata da una ristretta élite che non rispecchia la volontà del popolo. Questa percezione è confermata da decisioni che vanno contro la volontà della maggioranza. Se la Corte Costituzionale è un’istituzione antidemocratica, allora è il momento di riconsiderare il suo ruolo e la sua struttura.

## Abolizione della Corte Costituzionale

In risposta a queste preoccupazioni, alcuni hanno chiesto l’abolizione della Corte Costituzionale. Sostengono che un’istituzione che non rispecchia la volontà del popolo non ha posto in una democrazia. Una scelta meno drastica potrebbe essere imporre che le decisioni di incostituzionalità della Consulta siano all’unanimità: così da assicurare che siano decisioni giuridiche e non politiche.

E ‘ tempo di abolire la Consulta del Pd: