Esperto di sinistra ammette: “Minori stranieri pericolosi per l’Italia”

Vox
Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
L’articolo di Ricolfi presenta una serie di dati statistici riguardanti la criminalità minorile straniera in Italia. Ecco un riassunto dei punti chiave:

Vox

– Nel 2022, i minorenni stranieri denunciati per violenza sessuale erano più numerosi di quelli italiani (159 contro 132), nonostante i minorenni stranieri fossero molto meno numerosi (circa 1 ogni 7 minorenni italiani).
– Statisticamente, la pericolosità apparente di un ragazzo straniero è circa 8 volte quella di un ragazzo italiano.
– Alcuni sostengono che il tasso di denuncia per le violenze sessuali commesse da minori stranieri potrebbe essere più alto di quello per le violenze commesse da minori italiani, da cui deriverebbe l’apparente maggiore pericolosità dei minori stranieri. Ricolfi dimostra come questo sia ovviamente falso.
– Infatti, non tutti i reati sono esposti all’obiezione del diverso tasso di denuncia. Esistono reati in cui il “numero oscuro” (reati non denunciati) è prossimo a zero, o verosimilmente non molto diverso fra autori italiani e stranieri.
– Per 15 reati considerati, non ve n’è nemmeno uno in cui l’indice di criminalità dei minori stranieri non sia molto più elevato di quello degli italiani.
– Tra il 2019 e il 2022, il numero di reati dei minori italiani è diminuito del 2.8%, mentre quello dei minori stranieri è aumentato del 41.5%.
– L’articolo conclude che, allo stato attuale, il dato di fondo è che la pericolosità dei minorenni stranieri è molto maggiore di quella dei minorenni italiani, e il divario sta aumentando.

Cosa farebbe un governo sensato? Abrogherebbe i ricongiungimenti familiari. Il dato più agghiacciante di quelli esposti non è quello comunque terribile della loro propensione al crimine, ma il fatto che ogni 7 minori italiani c’è uno di loro.




Un pensiero su “Esperto di sinistra ammette: “Minori stranieri pericolosi per l’Italia””

  1. Ricolfi da sempre, nell’ambito della sinistra, si distingue per la sua onestà intellettuale. Non è strano che i minori allogeni abbiano più propensione allo stupro rispetto a quelli atoctoni. Innanzitutto per ragioni genetiche. Poi perché sono razzisti e suprematisti, e loro non vedono l’Italia come la loro patria, bensì come paese di conquista, che si fa soprattutto con il sesso.

I commenti sono chiusi.