Demba Seck, calciatore senegalese prosciolto perché nero

Vox
Condividi!

# Prosciolto Demba Seck

Vox

È difficile non provare indignazione nel leggere la notizia del proscioglimento di Demba Seck, il calciatore senegalese che aveva rubato soldi nello spogliatoio durante una partita. Le vittime – l’arbitro, il guardalinee, il presidente della società e gli altri giocatori – hanno ritirato la denuncia dopo l’impegno di Seck di inviare palloni alla scuola calcio nella quale da bambino aveva iniziato a giocare.

Questo gesto, per quanto nobile possa sembrare, non dovrebbe essere sufficiente a cancellare un atto di furto. È un messaggio pericoloso da inviare, specialmente ai giovani calciatori che guardano a Seck come a un modello di ruolo.

Inoltre, lo scorso anno, il senegalese è stato accusato dall’ex fidanzata di revenge porn, ma l’indagine è stata archiviata in modo davvero curioso. Questo solleva ulteriori domande sulla giustizia e sull’equità del sistema legale.

In conclusione, mentre è importante dare a tutti una seconda possibilità, è altrettanto importante assicurarsi che la giustizia sia servita in modo equo e imparziale. Non dobbiamo permettere che la celebrità o lo status razziale di un individuo influenzino il corso della giustizia.