UE cede al ricatto della crescente popolazione islamica e minaccia Israele

Vox
Condividi!

**La UE e la questione palestinese: cedimento all’islamizzazione del continente

L’Europa sarà islamizzata entro cinquant’anni, secondo l’intelligence francese, ma intanto già subisce l’imposizione della politica estera dalla propria crescente popolazione musulmana.

L’Unione Europea (UE) sta infatti valutando la possibilità di imporre “conseguenze” su Israele se il suo primo ministro, Benjamin Netanyahu, continuerà a opporsi alla creazione di uno Stato palestinese¹. Questa proposta, che sarà discussa in occasione di una riunione dei ministri degli Esteri dell’UE, mette in luce “il crescente disagio” per la posizione di Israele da parte di molti dei suoi alleati occidentali.

**Il piano di pace proposto**

Vox

Il piano di pace proposto prevede la creazione di uno Stato per la Palestina e il riconoscimento reciproco della sovranità – la cosiddetta soluzione dei due Stati¹. Tuttavia, Netanyahu ha ribadito che Israele intende mantenere “il controllo sull’intera area a ovest del Giordano”, territorio che comprende la Striscia di Gaza e la Cisgiordania occupata¹.

**La posizione della UE**

La posizione della UE è un cedimento al ricatto della propria crescente popolazione islamica.
Se Israele non vuole trovarsi senza alleati deve lavorare con noi per azzerare l’immigrazione islamica regolare in Europa.

(1) Israele, Ue pronta a ‘conseguenze’ se Netanyahu dice no a Stato palestinese. https://www.reggiotv.it/notizie/adnkronos/internazionale-esteri-israele-gaza-stato-palestinese-piano_46BxeHaAyB6pgSObsZQxNr.




3 pensieri su “UE cede al ricatto della crescente popolazione islamica e minaccia Israele”

  1. Credere che Usraele ci salvi dagli islamici è come credere che esista una massoneria buona, come credere che gli anpiginini siano pro italiani e come credere che caronte non straparli

I commenti sono chiusi.