Monfalcone, distrutto il Gesù bambino del presepe: islamici avevano promesso ritorsioni

Vox
Condividi!

Gli islamici, sobillati dalla sinistra, avevano promesso rappresaglie contro il Natale per la chiusura di due moschee abusive.

E nella notte qualcuno ha prima rapito e poi distrutto il Gesù bambino del presepe della città di Monfalcone.

La città di Monfalcone si è svegliata sotto choc. Il Gesù bambino del presepe, infatti è stato trovato distrutto. Non si sa ancora chi abbia compiuto questo gesto e non si sa ancora le modalità con le quali è stato distrutto. Tuttavia il comune sta facendo il possibile per reperire il maggior numero di informazioni. C’è anche l’ipotesi che il bambino sia stato fatto esplodere con un petardo.

Vox

La notizia ha cominciato a girare questa mattina all’alba, infatti, attraverso le videocamere di sorveglianza si può vedere che il bambino Gesù fino all’una e mezza era presente nella mangiatoia, poi è scomparso e alla fine è stato ritrovato. Il sindaco di Monfalcone, Anna Maria Cisint parla di un atto gravissimo e annuncia che vuole comprendere chi sia stato a compiere questo tragico gesto.

La situazione nel comune è infatti molto tesa da mesi. Non dimentichiamo che solamente poco tempo fa sono state chiuse due moschee abusive. Si trattava infatti di centri culturali che venivano utilizzati, in contraddizione con tutte le norme sulla sicurezza per far pregare centinaia di fedeli, ma non solo. Il parroco locale aveva anche proposto agli islamici di pregare nei luoghi attivi all’oratorio. Ma questa proposta è stata rispedita al mittente.

Tra tutte queste incertezze, l’unica cosa sicura è che Monfalcone sta diventando un’area sempre più difficile. Nel pieno della guerra tra Israele e Gaza centinaia di islamici ha urlato in piazza Allah Akbar. Le provocazioni da parte della Comunità musulmana locale non cessano e anche il Pd, locale e Nazionale, non fa altro che sostenere i musulmani contro i principi di legalità del nostro Stato.

Il 23 dicembre scorso, infatti, i musulmani e locali hanno tenuto una manifestazione dagli slogan apparentemente pacifici che però ha rappresentato una vera e propria invasione della città di Monfalcone. Decine di migliaia di islamici, infatti hanno raggiunto la città, sfilando per le vie e la sinistra non ha fatto altro che elogiarli.